Federico De Leonardis

Fessura e Contravvento II

2000

Federico De Leonardis interviene nel tessuto urbano di Peccioli con una seconda opera, presso il parcheggio multipiano. Questa commissione offrì l’occasione all’artista di rapportarsi con un contesto nuovo, in costruzione, che fa parte della contemporanea realtà urbanistica in evoluzione. Al contrario di Bastone, che invece si doveva confrontare con un tessuto urbano storicizzato e con un contesto architettonico già fortemente connotato, Fessura e Contravvento risponde alla precisa volontà di integrare il parcheggio sotterraneo e il nuovo sistema di risalita con il centro cittadino. Un’unica diagonale inclinata fende il terreno e l’architettura del parcheggio. Lastre di cemento hanno l’aspetto e la consistenza di pietra lavica; sono attraversati da cavi di acciaio, o meglio li fagocitano come farebbe una colata dopo l’eruzione. I lastroni assomigliano a ciò che potrebbe rimanere di una sezione geologica che attraversa il profilo del colle, indifferente alle moderne architetture.
La costruzione in mattoni, elevandosi sulla cima, pare una moderna torre medievale. Essa non viene lasciata indenne dalla linea interrotta e frastagliata, sul tetto vi è l’ultima placca tettonica e in una parete è visibile uno squarcio, un taglio netto, che solo nel lembo superiore si apre.
Anche in questo contesto, come in quello dell’albergo alle porte di Peccioli si è cercato di caratterizzare un luogo, di nuova costruzione, al servizio dell’utente. Di diversa natura però l’intervento di De Leonardis che invade, e modifica irreversibilmente, la struttura architettonica. 


Bibliografia
Marco Scotini a cura di, Rapporto confidenziale, 2003 Gli Ori, Prato. 
Marco Scotini a cura di, Contatto. 1. Cantiere Peccioli: arte pubblica e progetto urbano, 2003 Gli Ori, Prato. 
Cristiana Ferrario, Peccioli una realtà dell’arte ambientale in Italia, Tesi di laurea del Corso di Laurea in Scienze dei Beni Storico-Artistici, Musicali, Cinematografici e Teatrali. Curriculum Storico-Artistico, Università degli Studi di Siena, A.A. 2009-2010.
Federica Marras, Territorio e creatività: l’esempio della Belvedere S.p.A. dalla discarica al Polo Museale, Tesi di laurea del Corso di Laurea in Scienze dei Beni Storico-Artistici, Musicali, Cinematografici e Teatrali. Curriculum Storico-Artistico, Università degli Studi di Siena, A.A. 2009-2010. 


PHOTOGALLERY

SCHEDA OPERA

Artista Federico De Leonardis
Titolo Opera Fessura e Contravvento II
Data 2000
Tecnica
Tipologia Scultura

DOVE SI TROVA


Peccioli, Parcheggio multipiano

CONDIVIDI: