Vittorio Messina

Acropoli

1993

Vittorio Messina realizza altri due progetti a Peccioli: l’Acropoli (1993) e Fontana (1994). Essi sono strettamente collegati sia per la funzione sia per il significato e infine per il luogo in cui le opere sono state costituite. Entrambi definiscono il punto più alto del centro abitato, antica sede del castello di Peccioli ormai distrutto (da cui il nome Castellaccia), a cui si accede attraverso una scalinata. Qui è posta l’Acropoli, un’opera formata da sei elementi architettonici, uguali tra loro, disposti in circolo. Sei colonne a base quadrata, rivestite di marmo di Carrara, sormontate da travi di legno poste in orizzontale. Su ciascuna trave era incisa, sia internamente che esternamente, la frase “iltempodellaformalaformadeltempo”, che rimanda a un archetipo di età classica. Il nome dell’opera, del greco Ákros (alto) + pólis (città) sta a indicare una città fortificata dell’antica Grecia ma anche il luogo di culto, e hanno in comune con Peccioli la posizione sopraelevata e l’antica destinazione della collina. Oggi le parti in legno non sono più presenti, ma si possono ancora vedere i perni che fissavano tra loro questi elementi. La trabeazione lignea creava una linea spezzata e discontinua che, a seconda del punto di vista, doveva inscrivere o circoscrivere un poligono nel perimetro del Tempio. L’intenzione dell’artista era di dare una rappresentazione plastica del loro resistere al tempo fino allo stremo; contrapponendo un materiale duraturo, il marmo, con il legno, materiale facilmente deperibile. Tale contrapposizione crea una sottile allegoria della lotta fra la vita e la morte. Messina è intervenuto successivamente nell’opera costruendo una sorta di cella centrale di blocchi di tufo, materiale capace di trattenere l’acqua e modificarsi nel tempo. 


Bibliografia
Marco Scotini a cura di, Rapporto confidenziale, 2003 Gli Ori, Prato. 
Marco Scotini a cura di, Contatto. 1. Cantiere Peccioli: arte pubblica e progetto urbano, 2003 Gli Ori, Prato. 
Roberto Gramiccia, Vittorio Messina, Vittorio Messina, 2006 Gli Ori, Prato.
Cristiana Ferrario, Peccioli una realtà dell’arte ambientale in Italia, Tesi di laurea del Corso di Laurea in Scienze dei Beni Storico-Artistici, Musicali, Cinematografici e Teatrali. Curriculum Storico-Artistico, Università degli Studi di Siena, A.A. 2009-2010. 
Federica Marras, Territorio e creatività: l’esempio della Belvedere S.p.A. dalla discarica al Polo Museale, Tesi di laurea del Corso di Laurea in Scienze dei Beni Storico-Artistici, Musicali, Cinematografici e Teatrali. Curriculum Storico-Artistico, Università degli Studi di Siena, A.A. 2009-2010. 


PHOTOGALLERY

SCHEDA OPERA

Artista Vittorio Messina
Titolo Opera Acropoli
Data 1993
Tecnica Marmo e legno
Tipologia Scultura

DOVE SI TROVA


Peccioli, località Castellaccia

CONDIVIDI: