Vittorio Messina

Fontana

1993

Dal passaggio di accesso alla scala che porta all’Acropoli vi è un atrio in cui è stata costruita la Fontana, una lunga vasca ricavata da un monolite; all’apice del muro di mattoni di argilla è posto un timpano, da cui scorre l’acqua nella vasca sottostante. I segni del tempo completano l’opera, essa simboleggia il significato dello scorrere delle ore e la metafora della vita. 


Bibliografia
Marco Scotini a cura di, Rapporto confidenziale, 2003 Gli Ori, Prato. 
Marco Scotini a cura di, Contatto. 1. Cantiere Peccioli: arte pubblica e progetto urbano, 2003 Gli Ori, Prato. 
Roberto Gramiccia, Vittorio Messina, Vittorio Messina, 2006 Gli Ori, Prato.
Cristiana Ferrario, Peccioli una realtà dell’arte ambientale in Italia, Tesi di laurea del Corso di Laurea in Scienze dei Beni Storico-Artistici, Musicali, Cinematografici e Teatrali. Curriculum Storico-Artistico, Università degli Studi di Siena, A.A. 2009-2010.
Federica Marras, Territorio e creatività: l’esempio della Belvedere S.p.A. dalla discarica al Polo Museale, Tesi di laurea del Corso di Laurea in Scienze dei Beni Storico-Artistici, Musicali, Cinematografici e Teatrali. Curriculum Storico-Artistico, Università degli Studi di Siena, A.A. 2009-2010. 


PHOTOGALLERY

SCHEDA OPERA

Artista Vittorio Messina
Titolo Opera Fontana
Data 1993
Tecnica Marmo e legno
Tipologia Scultura

DOVE SI TROVA


Peccioli, località Castellaccia

CONDIVIDI: