Umberto Cavenago

Rilievi

1997

Nella primavera del 1996 Umberto Cavenago inizia a studiare il centro che ha scelto per la sua opera: Montecchio. L’artista aveva individuato un luogo che meglio si prestava al suo lavoro, vale a dire la strada che attraversa tutto il paesino fino alla piccola chiesa. L’intento era quello di creare un’opera che fosse concettualmente significativa ma che rimanesse concretamente poco visibile. All’occhio distratto infatti può passare del tutto inosservato.

Rilievi sono delle formelle ottagonali in bronzo che costellano il selciato della strada principale. La loro disposizione non è casuale ma rispecchia uno schema determinato: la griglia di Hartmann, una griglia magnetica che copre l’intera superficie terrestre attraverso il suo studio è possibile evidenziare fenomeni positivi o nocivi sulla salute dell’uomo. Per creare il suo progetto, Cavenago ha chiesto l’intervento di geobiologi, che hanno localizzato i nodi radianti sui quali l’artista è intervenuto. Un piccolo foglio esplicativo, consegnato agli abitanti di Montecchio, ha seguito l’inizio dei lavori ed è stato creato per rispondere alle domande dei cittadini e per spiegare i vantaggi che potevano acquisire grazie all’opera. Seguendo la griglia magnetica nel terreno, con alcuni semplici calcoli, potevano posizionare il loro arredamento, riscaldamento, impianto elettrico affinché ne potessero trarre benefici. Inizialmente la popolazione si è dimostrata perplessa, ma dopo un po’ il rapporto con l’artista è divenuto cordiale e alcuni di loro hanno collaborato nel corso dell’intervento. Oltre all’aspetto scientifico e tecnico del lavoro, l’opera diventa un tutt’uno con il terreno, si crea una sorta di rapporto romantico col suolo, inserendosi nel tessuto urbano in modo sottile e il colore caldo del bronzo rimanda poeticamente all’idea antica di scultura. 


Bibliografia
Marco Scotini a cura di, Rapporto confidenziale, 2003 Gli Ori, Prato. 
Marco Scotini a cura di, Contatto. 1. Cantiere Peccioli: arte pubblica e progetto urbano, 2003 Gli Ori, Prato. 
Cristiana Ferrario, Peccioli una realtà dell’arte ambientale in Italia, Tesi di laurea del Corso di Laurea in Scienze dei Beni Storico-Artistici, Musicali, Cinematografici e Teatrali. Curriculum Storico-Artistico, Università degli Studi di Siena, A.A. 2009-2010.
Federica Marras, Territorio e creatività: l’esempio della Belvedere S.p.A. dalla discarica al Polo Museale, Tesi di laurea del Corso di Laurea in Scienze dei Beni Storico-Artistici, Musicali, Cinematografici e Teatrali. Curriculum Storico-Artistico, Università degli Studi di Siena, A.A. 2009-2010.


PHOTOGALLERY

SCHEDA OPERA

Artista Umberto Cavenago
Titolo Opera Rilievi
Data 1997
Tecnica Bronzo
Tipologia Scultura

DOVE SI TROVA


Montecchio

CONDIVIDI: