Vittorio Corsini

Chiacchiere

1995

Nella corte interna di Palazzo Pretorio è presente Chiacchiere: 6 alberi di fico in vasi di cotto disposti su due file. Ai lati della corte sono state poste cinque sedie impagliate in bronzo. L’insieme sembra creare una sospensione temporale. Le piante di fico ricordano la tradizione religiosa cristiana, il peccato originale, mentre la dimensione racchiusa del giardino l’hortus conclusus. Il titolo è un omaggio alla quotidianità, ai ritmi placidi e alla vita sociale tipici dei piccoli centri. Chiacchiere: quelle familiari di fronte ad un camino acceso, in cucina su sedie impagliate, ma anche a quelle che si scambiano per strada, al bar, ai giardini pubblici. Questa ambivalenza pubblico-privato è perfettamente sintetizzata.


Bibliografia
Marco Scotini a cura di, Rapporto confidenziale, 2003 Gli Ori, Prato. 
Marco Scotini a cura di, Contatto. 1. Cantiere Peccioli: arte pubblica e progetto urbano, 2003 Gli Ori, Prato. 
Cristiana Ferrario, Peccioli una realtà dell’arte ambientale in Italia, Tesi di laurea del Corso di Laurea in Scienze dei Beni Storico-Artistici, Musicali, Cinematografici e Teatrali. Curriculum Storico-Artistico, Università degli Studi di Siena, A.A. 2009-2010.
Federica Marras, Territorio e creatività: l’esempio della Belvedere S.p.A. dalla discarica al Polo Museale, Tesi di laurea del Corso di Laurea in Scienze dei Beni Storico-Artistici, Musicali, Cinematografici e Teatrali. Curriculum Storico-Artistico, Università degli Studi di Siena, A.A. 2009-2010. 


PHOTOGALLERY

SCHEDA OPERA

Artista Vittorio Corsini
Titolo Opera Chiacchiere
Data 1995
Tecnica Bronzo
Tipologia Scultura

DOVE SI TROVA


Peccioli, Palazzo Pretorio

CONDIVIDI: